La Festa della Luna

di Malvi Commenta

festa della Luna

La Festa della Luna viene celebrata il 7 febbraio, subito dopo quella della Candelora fissata per il 2 dello stesso mese.

La Festa della Luna viene detta anche Luna Immacolata, Luna di Purificazione o di pulizia, Luna Casta, Luna della Tempesta, Luna Selvatica, Luna della Fame, Grande Luna, Luna delle Corna, Luna Rinascente, Luna dell’Orso, Vecchia Luna, Luna Grigia e Luna del Vento: in comune queste definizioni hanno l’idea della Luna come simbolo di purezza. La Luna è al centro di un processo di purificazione che è il momento in cui ci si lascia alle spalle il vecchio per guardare avanti alla ricerca del nuovo. E’ questa insomma la fase ideale per osare, per cercare qualcosa di nuovo che possa dare una impronta tutta diversa alla vita di ciascuno di noi.

Per celebrare la Festa della una, nell’antichità venivano accesi grandi ceri e ci si vestiva di bianco, colore della purezza per eccellenza. Negli anni la tradizione si è di poco modificata ma la Festa della Luna rimane sempre una buona occasione per il rinnovamento anche a scopi benefici: svuotare l’armadio e rinnovarlo, per esempio, può essere un gesto buono per tantissime persone che potranno usufruire di quei vestiti che voi butterete via e che invece potrebbero essere utili per aiutare persone meno bisognose.

La Festa della Luna è dunque una delle antiche feste del calendario esoterico che ancora oggi possono essere considerate attuali: così come la natura si rinnova, così noi ci rinnoviamo nel corpo e nello spirito.

Foto | Thinkstock

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>