La Grande Sabba di Halloween

di Malvi Commenta

halloween-zucca

La Grande Sabba di Halloween viene festeggiata il 31 ottobre ed è il giorno che precede Samhain (1 novembre) e la Festa degli Spiriti (2 novembre). Per i celti la Grande Sabba di Halloween aveva un significato ben preciso.

Si festeggiava cioè la fine del lavoro nei campi, con la raccolta che poteva definirsi conclusa. Proprio per questo motivo, in un clima dunque di assoluta serenità, si poteva festeggiare dopo mesi e mesi di tensioni dovute al faticoso lavoro. La festa del 31 ottobre era comunque un pretesto per prepararsi alla festa del giorno successivo, nel quale si celebrava Samhain.

Samhain era una divinità, era considerato il Signore della Morte e il Principe delle Tenebre. Il popolo celtico credeva che alla vigilia di ogni nuovo anno, fissato appunto per il 31 Ottobre, Samhain chiamasse a raccolta tutti gli spiriti dei morti, che vivevano in una landa di eterna giovinezza e felicità chiamata Tir nan Oge. In questa giornata la linea che divideva da sempre il mondo dei vivi da quello dei morti si faceva sempre più sottile permettendo alle anime di mostrarsi per quello che erano veramente, prendendosi anche gioco dei viventi. Samhain poteva dunque essere considerato un dio che riusciva ad unire questi due mondi, unendo la paura della morte e degli spiriti all’allegria dei festeggiamenti per la fine del vecchio anno.

Nella notte del 31 ottobre i celti si riuniscono nei boschi intorno al Fuoco Sacro e, dietro a maschere grottesche, giravano intorno al villaggio festeggiando per i tre giorni successivi nel tentativo di spaventare gli spiriti.

 

Foto | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>