Il Ramo di Yule

di Malvi Commenta

Il Ramo di Yule è un’antica celebrazione del Solstizio che consiste in un rito molto semplice per esecuzione attraverso il quale si dà il benvenuto alla nuova luce. Il culmine della celebrazione si raggiunge quando ognuno di coloro che vi partecipa getta nel fuoco sacro, al centro, il bigliettino che contiene la lista del desideri per l’anno che arriverà.

Attraverso questo gesto, dunque, ci si prepara per il futuro imminente affidando alla fiamma del fuoco sacro anche i desideri più difficili da realizzare. Yule non è un festival del fuoco, ma delle luci. I protagonisti non sono i grandi falò ma candele, lanterne e lucine intermittenti simbolo di luce che, appena nata, va rigorosamente protetta. Ma che cos’è, nello specifico, il Ramo di Yule? Da tradizione è è un ramo raccolto nel bosco o in campagna e adornato con palline, luci, nastri e i desideri espressi dai visitatori della casa che lo ospita. Rappresenta l’Asse cosmico e, più profondamente, è simbolo di vita che si rinasce e si rinnova. Anche i rami secchi, dunque, possono tornare a nuova vita aspettando la primavera. Il Ramo di Yule viene dunque adornato come buon auspicio, per sperare in una nuova annata positiva e lontana da pensieri e preoccupazioni.

Yuole, ti potrebbe interessare anche:

La festa di Yule nelle tradizioni pagane, neopagane e del natale moderno

Yule – amuleti di protezione e qualche idea sul come festeggiare

Yule – le decorazioni

Come festeggiare lo Yule

Le 12 preghiere pagane che ci accompagneranno nel periodo più freddo dell’Anno

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>