La Festa di Samhain

di Malvi Commenta

La Festa di Samhain è senza dubbio una delle più importanti del calendario pagano, preceduta dalla Grande Sabba di Halloween che altro non è che il pretesto per cominciare i festeggiamenti del 1 novembre.

Partiamo intanto dalle origine di questo nome, samhain, che deriva da una parola in irlandese antico – samain, samuin, o samfuin – che sta a significare la fine dell’estate. In un secondo momento, la Festa di Samhain è diventata una festa pagana che dura tre giorni e che si porta dietro numerosi tradizioni. Si saluta l’estate e, così come per la Grande Sabba di Halloween, si tira il fiato perché è finita la stagione dei raccolti. Si celebra Samhain che era considerato il Signore della Morte e il Principe delle Tenebre, colui che nella data del 1 novembre chiamava a raccolta tutti gli spiriti dei morti, che vivevano in una landa di eterna giovinezza e felicità chiamata Tir nan Oge per fare sì che si prendessero gioco di coloro che erano sulla Terra.

E’ in questa data, infatti, che la linea tra mondo dei vivi e dei morti si faceva sempre più sottile, con la popolazione che era solita riunirsi intorno a un grande fuoco per scacciare gli spiriti della morte. Venivano indossate apposite maschere per tenere alla larga gli spiriti e mettere loro paura e per tre giorni si festeggiava Samhain e i suoi poteri. In un certo senso, lo spirito di questa festa si è poi tramandato nel tempo fino ad oggi con la più nota Festa di Halloween che si celebra ormai in tutto il mondo il 31 ottobre.

Foto | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>